Fermata Venezia

Nella Serenissima città, in cui tutto acquista valore e fascino, è nato anche il primo Ghetto; la sua denominazione deriva proprio dalla parola veneziana “geto”, pronunciata “gheto”, che indica un getto, un flusso, una colata di metallo. Così veniva chiamato l’isolotto veneziano noto per le sue fonderie: “el geto de rame del nostro comun”, come venne descritto dagli stessi veneziani dopo che alcune famiglie benestanti acquistarono il terreno di un isolotto dando vita così alla prima fonderia al servizio della Serenissima Repubblica. Nel primo ghetto, il primo rame fuso a Venezia che, nel corso dei secoli, di questo materiale seppe forgiarsi e vestirsi in opere e architetture.

Fermata Venezia

The city of the Serenissima, where everything has more value and charm, is also the place where the first Ghetto was born; indeed, its name stems precisely from the Venetian word “geto,” pronounced “gheto,” indicating a foundry, a flow, the pouring of metal. That was the name of the Venetian island famous for its foundries: “el geto de rame del nostro comun” (our city’s copper foundry), as described by the Venetians themselves after several well-heeled families bought the land of an island, which eventually led to the first foundry at the service of the Serenissima Repubblica. In the first ghetto, the first melted copper in Venice that, over the centuries, learned to use this material to forge and clad both works and architecture.

Collezione Cicchetto | Cicchetto Collection

Collezione Ombra | Ombra Collection